Esperanto

Corsi di lingua esperanto

Una lingua mondiale, nata in Europa

L’esperanto è una lingua pianificata, creata alla fine del secolo diciannovesimo dal polacco L. L. Zamenhof, che pubblicò la prima grammatica nel 1887 nella speranza di contribuire a migliorare la comunicazione fra i popoli. Per fare questo, costruì una lingua semplice e razionale nella grammatica, derivandone il vocabolario principalmente dalle lingue neolatine (questo è, tra l’altro, il motivo per cui, agli italiani, suona abbastanza famigliare e comprensibile).

L’esperanto è una lingua mondiale, e in questi anni i posti dove cresce di più sono l’Africae l’Estremo Oriente.

Il mondo esperantista inteso come popolo parlante una lingua è rappresentato dalla Civitas Esperantica / Esperanta Civito, la cui sede esecutiva è in Svizzera.
Giuridicamente consorzio transnazionale, la Civitas Esperantica ha una costituzione, promulgata il 2 giugno 2001, che la modella come soggetto di diritto internazionale, democratico e federale.

 

Ha aderito alla Esperanta Civito tra altri

  • il Centro italiano di Interlinguistica/ Itala Interlingvistika Centro rappresentato da Lorena Bellotti
  • il KCE Centro di Cultura Esperantista erogatore delle certificazioni di lingua Esperanto LTSEC (LingvoTesta Sistemo de la Esperanta Civito), aderente ad ALTE

Tipologie dei corsi

Corsi Compact - 40 ore

Corso in aula 40 ore, per arrivare al livello A2
Il programma comprende elementi di storia, cultura e letteratura del mondo esperantista.
Il venerdi dalle 15 alle 17
Inclusivo di:

  • materiale didattico
  • attestato finale

Ogni anno in febbraio e in luglio